Tezos è una nuova blockchain decentralizzata che si auto governa creando una vera e propria commonwealth digitale. Facilita la verifica formale grazie ad una tecnica in grado di dimostrare matematicamente la correttezza del codice che governa le transazioni, aumentando la sicurezza degli smart contracts più sensibili o finanziariamente più importanti.

Il progetto è stato descritto in passato come una blockchain “auto-modificante”, visto che uno dei suoi concetti centrali è la capacità di compiere cambiamenti sulla rete decisi a livello di protocollo da parte delle parti interessate.

Come funziona Tezos?

Tezos consente ai token holder di prendere decisioni su come fare evolvere il proprio protocollo. Una volta deciso, la piattaforma porta automaticamente l’aggiornamento in rete. Poiché Tezos inizia con un design modulare unico, con strati separati, l’aggiornamento del protocollo è semplice e non necessita di un hard fork.

Tezos è scritto in OCaml, un linguaggio di programmazione funzionale tipicamente statico. La verifica formale può garantire la sicurezza della piattaforma dimostrando la correttezza del codice. Questo è tipicamente un processo difficile, ma la scrittura in OCaml lo rende molto più facile e accessibile. Tezos dispone anche di un nuovo linguaggio di programmazione intelligente denominato “Michelson”, progettato anche per facilitare le prove formali. Quando lo smart contract  sta gestendo una transazione di elevato valore, vuoi che sia performante come previsto, Michelson te lo assicura. Tezos è una piattaforma di smart contracts costruita con codice formalmente verificabile e una forma di autogoverno integrato.

In un’intervista risalente a febbraio Arthur Breitman, il co-founder e il technology chief di Tezos, ha dichiarato:

“Quello che stiamo cercando di portare, in un certo senso, è una rule of law. Ovvero, se necessitiamo di questi cambiamenti vista le necessità di evolversi da parte della rete, almeno abbiamo bisogno di una procedura chiara e decentrata per ottimizzarla”.

Una Rule of Law è quel sistema di regole che disciplina l’esercizio del potere pubblico in genere, in particolare attraverso la pubblica amministrazione. E’ la fonte primaria dell’ordinamento giuridico nella Common Law.

Tezos appoggia gli smart contracts, utilizzando la Proof of Stake come algoritmo di consenso. Con la PoS i validatori sostanzialmente mettono da parte dei token, e questo fa aumentare la possibilità di essere scelti per creare il prossimo blocco di transazioni.

Una crowfunding di successo

Il progetto della blockchain di Tezos, grazie alla raccolta fondi durata 13 giorni, ha raccolto 65.627 BTC e 361.122 ETH per la cifra record di 232,4 milioni di dollari.

L’ICO è iniziata l’1 luglio ed è terminata il 12 luglio e solamente nei primi due giorni è riuscita a raccogliere 150 milioni di dollari, superando il primato di Bancor.

Author: Michele Centomo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *