All’inizio del mese Luis Cuende, uno dei co-founder di Aragon, ha dichiarato che, secondo la sua esperta opinione, Ether raggiungerà sicuramente i 1000 dollari di valore in meno di 2 anni (attualmente si attesta circa sui 245 euro).

Aragon, che è essenzialmente molto simile ad EOS (l’azienda che ha raccolto 185 milioni di dollari in ICO) e’ una piattaforma che aspira alla creazione di un infrastruttura attraverso la quale le aziende potranno utilizzare l’Ethereum network e gli smart-contracts con bassissimi costi di operazioni creando un sistema legislativo-finanziario basato solo sui contratti intelligenti  e, di conseguenza, completamente decentralizzato (per altre informazioni attinenti ad Aragon vi rimandiamo al nostro sito).

Cuende, indicato da Forbes come uno tra gli under30 più influenti, ha portato l’azienda ha raccogliere più di 28 milioni durante l’Initial Coin Offer degli ANT token. Aragon, in fase iniziale, era stata finanziata da una venture capital presieduta dal Adam Draper, figlio del miliardario californiano divenuto noto alle cronache per avere comprato tutti i bitcoin sequestrati a Silkroad dagli U.S. Marshall.

Ethereum raggiungerà i $1000!

Durante l’intervista in questione Cuende ha anche, ovviamente, spiegato i motivi della sua ardita previsione.

Quando circa un anno fa ho visto il valore di Ether a 13 $ ho creduto che i token erano molto sopravvaluti, ma ora che vedo il potenziale di questa fantastica tecnologia credo che 280$ sia pochissimo. Sono convinto che Ethereum raggiungerà i 1000 dollari” L. Cuende

Ciò nonostante, il giovane haker co-founder di Aragon, ha ammesso che tutto il settore crypto non può ancora offrire prodotti sostenibili ma, secondo lui,nel prossimo biennio esaudirà le promesse fatte a tutti i cryptofans.

Le crypto non hanno ancora raggiunto gli obiettivi che sono stati posti durante la loro creazione ma se solo raggiungessero il 10% del loro potenziale non oso immaginare cosa potrebbe accadere

Molti analisti tra cui quelli di Goldman Sachs o ad esempio il co-founder di Coinbase Fred Ehrsam hanno svariate volte affermato alla community che Ethereum sta per scalare per raggiungere un network su larga scala che può sostenere le varie applicazioni in via di sviluppo. Questo significa che siamo ad uno stato ancora embrionale, la maggior parte delle ICOs sono ancora a livello pre-alpha test e non possono essere ancora associate ad usi strettamente concreti se non a livello ideologico ( tra queste anche Bancor ed EOS, due delle ICO che hanno raccolto più capitale). Proprio per questo sia Ehrsam che Cuende hanno sottolineato l’importanza e la necessità da parte delle ICOs di provare il loro valore a tutti gli investitori.

Un’adozione mainstream sarebbe sostenibile?

Nell’ultimo anno tutte le maggiori economie del globo tra cui Stati Uniti, Cina, Corea del Sud, Australia e Filippine hanno pienamente legalizzato l’industria Bitcoin e stanno cominciando a regolarne il mercato, cosa che anche l’India (non dimentichiamoci che è la terza eocnomia mondiale) è in procinto di fare.

In Cina, gli enti che si occupano di regolari i mercati finanziari hanno dichiarato che Ethereum sta andando nella corretta direzione. Infatti dopo la creazione della Enterprise Ethereum Alliance, guidata e incoraggiata da investitori del calibro di Microsoft, JPMorgan, Microsoft ecc.. sembra che la concretizzazione delle applicazioni possibili con Ethereum sia più imminente.

Se il network Ethereum riuscirà a scalare in modo efficiente allora decine di milioni di utenti potranno utilizzare durante la propria daily-routine le innumerevoli possibilità fornite da le applicazioni Ethereum-Based.

Author: Gabriele Sabbatini

Sono uno studente di giurisprudenza che nel 2013 è entrato in contatto con l’innovativo mondo delle cryptovalute e della blockchain. Credo che questi settori siano la base per costruire una società più trasparente, più sicura e più attenta ai bisogni dei meno rappresentati. Ethereum evangangelist dalla sua nascita nel 2015.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *