Nasce una start up: bitjob.io che costruirà un mercato per gli studenti sulla Blockchain di Ethereum. E’ stata progettata per aiutare gli studenti a connettersi con SME/SMB (small-to medium-sized business/small-to medium-sized enterprises), i quali offrono piccoli lavori freelance online per aiutarli attraverso gli studi.

Differenze tra SME e SMB

La maggior parte del personale in SMB di solito è in outsourcing, il che significa che hanno meno dipendenti a tempo pieno. Le SME, invece, occupano la maggior parte del personale a tempo pieno. In termini pratici, le SMB svolgono un quantitativo minore di operazioni ma hanno più ruoli, mentre le SME detengono meno personale ma con mansioni più ampie.

Studio e lavoro vengono combinati

Il CEO e fondatore di bitJob, Dror Medalion ha dichiarato:

“La maggior parte degli studenti ha, principalmente, due tipi di problemi: hanno pochi contanti e si diplomano con esperienze professionali non collegate ai loro ambiti. BitJob offre una soluzione vera e propria – un mercato open source, decentrato e sicuro, per consentire agli studenti di convertire il loro tempo libero in redditi veloci e stabili, arricchendo i loro portafogli e le risposte online.”

La nuova piattaforma di bitJob sta iniziando una fase di sperimentazione ibrida che consente allo studente e ai suoi clienti di eseguire le transazioni tramite i token PayPal e STU. Con alcuni incentivi per potersi guadagnare da vivere con le crittografie, gli studenti in tutto il mondo lavoreranno per capire al meglio questa nuova tecnologia.

La piattaforma bitJob funzionerà tramite i suoi tokens STU (Student), che saranno disponibili attraverso l’apertura della ICO il 12 settembre 2017.

Medalion sostiene che “il mercato decentralizzato peer-to-peer (P2P) di bitJob rivoluzionerà il modo in cui gli studenti potranno vivere e acquisire esperienza professionale continuando a studiare. Gli verrà consentito di specializzarsi in posti di lavoro rilevanti per le professioni da loro scelte e cercare di fare una vita migliore durante la loro carriera scolastica”.

La piattaforma bitJob è stata appositamente progettata per attirare studenti all’ecosistema Blockchain, educando la prossima generazione al processo di decentralizzazione. Il mercato sarà una piattaforma semi-decentralizzata, che utilizza sia metodi di pagamento centralizzati (monete fiat) sia crypto valute, come primo passo verso l’integrazione alla tecnologia Blockchain. Essa ha il potenziale di superare tutti i confini imposti, ma questo potrà accadere solamente se i consumatori saranno istruiti al suo utilizzo.

Secondo il British Times, i datori di lavoro hanno difficoltà ad assumere lavoratori part-time di qualità che allo stesso tempo rispettino i budget aziendali, e per questo molti di loro non reclutano studenti. BitJob fornisce una soluzione ad entrambe queste esigenze, colmando il divario tra datori di lavoro e studenti.

Il mercato di bitJob punta al segmento di studenti che cercano lavori part-time, offrendo loro a un’opportunità per guadagnare esperienza e denaro.

“Oltre a ciò, il valore dei lavoratori provenienti da bitJob sarà incredibile. I datori di lavoro, oggi, trovano piuttosto difficile individuare degli studenti che abbiano un’adeguata competenza e reputazione “, ha aggiunto Medalion.

I fondi raccolti all’apertura della ICO il 12 settembre saranno utilizzati per sostenere il marketing, lo sviluppo e il lancio della piattaforma. Il presale inizierà il 2 agosto 2017.

I partner di bitJob includono il governo dei Paesi Bassi, la Blockchain Education Network, l’Università della Florida Bitcoin Club, l’Istituto Internazionale di Management di Cipro, l’Associazione Blockchain del Canada e l’Associazione degli studenti israeliani.

Author: Michele Centomo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *