Secondo The Wall Street Journal, Coinbase ha guadagnato nell’ultimo mese 100 milioni di dollari, raggiungendo il progetto un valore di 1 miliardo di dollari. Se solo nel 2014 il milionario Andreessen Horowitz aveva finanziato il progetto donando molti capitali facendo salire il valore del progetto a 400 milioni, ora Coinbase si è aggiudicato il primato di essere la prima azienda al mondo che lavora con Bitcoin, operando come piattaforma exchange e wallet per oltre 7 milioni di utenti.

Considerando i dati del 2014, Coinbase ha avuto una crescita del 2.5x in soli 3 anni. Ovviamente tutto il board direction e gli shareholders del progetto non possono che essere soddisfati del trend preso. Tuttavia, se si va a vedere la capitalizzazione totale delle cryptovalute come Bitcoin, cresciuta 10x nello stesso periodo temporale, si può dire che Coinbase non è riusciuto a dominare l’intero settore. Infatti è noto come tanti altri siti di exchange siano nati contemporaneamente al boom degli altcoins creando, fortunatamente aggiungerei, una competizione e un equilibrio tra i prezzi degli exchange (come le fees imposte su ogni operazione di trade).

Inoltre, il CEO Brian Armstrong ha riferito che Coinbase ha registrato un stupefacente incremento dei suoi utenti: 40.000 mila users in un solo giorno.

Praticamente come uno stadio pieno di traders.

Author: Jacopo Sesana

Frequento il corso “Philosophy, International and Economics Studies” a Venezia, presso l’Università “Cà Foscari”. Scrivo per informarmi e per informare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *