In questi giorni la cryptovaluta Ripple (XPR), ha subito un aumento incredibile di capitalizzazione, superando Ethereum per essere la seconda cryptomoneta con piu capitalizzazione, avvicinandosi stanotte (16 Maggio) a 13 miliardi di dollari.
La moneta ha guadagnato il 30% in un giorno, e gli investitori si stanno preoccupando molto rispetto alla crescita non organica della moneta.

Si pensa, anche secondo Cointelegraph, che la moneta abbia superato Ethereum dopo la formazione di un consorzio di banche giapponesi, che hanno portato a molta attenzione da parte di investitori instituzionali e di trades.
Il consorzio ha annunciato che per bisogni impellenti, le banche si sono riunite per lanciare questo consorzio per attuare pagamenti oltre confine basati su un sistema di pagamenti effettivi come Ripple.

Dal momento dell’annuncio, come circa un mese e mezzo fa, il prezzo di Ripple è stato estremamente volatile, specialmente perchè i trades della moneta si sono concentrati con tanti nuovi influssi di capitale provenienti da Giappone e Corea del Sud.

Il problema?

Il problema è che per una valuta che possiede una capitalizzazione tanto alta, una crescita cosi repentina è assolutamente giudicata inorganica, quasi al limite della bolla.
Soprattutto perchè l’aumento di 3 miliardi di capitalizzazione senza una causa specifica è molto preoccupante per gli investitori di Ripple.

Nel grafico qui sotto potete vedere come la capitalizzazione di Ripple sia esplosa in due mesi, passando da circa 200 milioni di dollari a 12.7 miliardi!

Per concludere, la crescita di Ripple a noi sembra completamente inorganica, anche considerando l’esplosione di investimenti giapponesi nel mondo degli altcoin.

È sostenibile una tale crescita di prezzo e capitalizzazione?

Author: Emanuele Coscia

A volte faccio trading con cryptovalute, ma molto spesso sto leggendo qualcosa. Mi definirei un bitcoin maximalist se non fosse che Vitalik è davvero bellissimo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *