U.S. Citizenship and Immigration Services sta valutando la possibilità di accettare i Bitcoin come mezzo di pagamento, per comprare la Green Card. La carta verde può essere acquisita attraverso il programma EB-5 “Immigrant investor Visa”. Il programma EB-5 fa parte di un’iniziativa del governo statunitense iniziata negli anni ’90 finalizzata all’attrazione di capitali di investimento esteri .

Nonostante la valenza economica del programma, ultimamente, l’EB-5 è stato oggetto di molte critiche: il popolo americano crede che questo sia un mezzo per “vendere” la cittadinanza americana ai ricchi d’ogni dove. I membri della famiglia del consigliere amministratore di Trump, Jared Kushner, hanno scatenato la controversia all’inizio di questo mese dopo aver visto incoraggiare i cittadini cinesi a investire nello sviluppo tramite il programma EB-5.

Le recenti dichiarazioni di Lori MacKenzie, capo dell’ufficio del programma Immigrant Investor Visa , suggeriscono che in futuro si potrà pagare le tassazioni imposte dalle linee guida EB-5, usando Bitcoin. Già il 3 Marzo durante un evento a Washington DC, MacKenzie aveva dichiarato che i servizi di cittadinanza e di immigrazione (CIS) “stanno prendendo in considerazione questioni che implicano una moneta virtuale come bitcoin”. Inoltre, i fondi accumulati potranno essere trasferiti ed utilizzati per gli investimenti di nuove imprese commerciali. Tuttavia, MacKenzie ha dichiarato anche: “USCIS non può ancora dare garanzie in merito a questa nuova forma di trasferimento.  Continueremo a valutare le prove fornite dai firmatari per determinare se sono stati rispettati i requisiti legali e normativi in ​​materia, inclusa la prova che i fondi investiti appartengono al firmatario e sono stati acquisiti , direttamente o indirettamente, con mezzi legittimi. “

Cosa può significare questo provvedimento?

Oltre a rendere più agevoli gli investimenti negli USA da parte dei cinesi (è noto, infatti che la maggioranza dei Bitcoin sia detenuta da cinesi) e degli altri investitori esteri, queste dichiarazioni danno l’idea di quanto il governo americano sia interessato al mondo delle cryptovalute e alla tecnologia Blockchain.

Author: Gabriele Sabbatini

Sono uno studente di giurisprudenza che nel 2013 è entrato in contatto con l’innovativo mondo delle cryptovalute e della blockchain. Credo che questi settori siano la base per costruire una società più trasparente, più sicura e più attenta ai bisogni dei meno rappresentati. Ethereum evangangelist dalla sua nascita nel 2015.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *