Cosa è successo?

Un esteso cyber-attacco ha colpito molti computer di aziende ed organizzazioni sia in Europa, sia in Asia bloccando il funzionamento complessivo di molte operazioni. Il primo bersaglio è stato il sistema sanitario nazionale a Londra, dove i dottori inseriscono tutti i file dei loro pazienti e le informazioni riservate. Per quanto riguarda l’Italia, la stessa fonte della Bbc News scrive che sono state diffuse immagini che mostrano i computer del laboratorio di una università bloccati dal programma di ransomware. Non viene specificato il nome dell’Università.

L’attacco è stato fatto attraverso un ransomware chiamato «WannaCry», un tipo di malware che cripta i dati e blocca gli utenti. Attraverso l’utilizzo di mail spam, il malware si è diffuso esponenzialmente in 74 Nazioni. L’attacco è stato rivendicato da un gruppo che si fa chiamare Shadow Brokers, e per rimuovere il malware dal computer bisogna versare $ 300 dollari in valuta virtuale, precisamente Bitcoin. Secondo la National Health Service è uno degli attacchi più audaci finora riusciti.

 

Author: Jacopo Sesana

Frequento il corso “Philosophy, International and Economics Studies” a Venezia, presso l’Università “Cà Foscari”. Scrivo per informarmi e per informare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *