Koen Geens, Ministro della Giustizia, ha detto chiaramente che è necessaria una nuova legislazione che migliori e incrementi il controllo del Governo sulle cryptovalute. Secondo Geens, le monete virtuali data la loro facilità di diffusione nel mercato parallelo a quello regolamentato, devono essere soggette a controlli maggiori. Inoltre, considerando la loro natura decentralizzata e denazionalizzata, Geens suggerisce che tutte le agenzie di cryptovalute dovrebbero iniziare a collaborare con lo stesso governo, in modo da tracciare le transazione e controllare quelle sospette. “Il crimine si sviluppa con le nuove tecnologie. La legge deve svilupparsi parallelamente”. 

Attraverso una collaborazione con gli esperti del Central Office for Seizure and Confiscation (COSC) e il Board of Procurators General si sta lavorando ad una soluzione per questo problema. La stessa iniziativa è anche supportata dalla Agenzia delle Entrate Belga. Infattti Dirk Dierickx, direttore ed ispettore del Belgium Tax Office, afferma che le cryptovalute stanno guadagnando popolarita e “sono una nuova alternativa a tenere i soldi in banca, considerato la loro natura e i loro trend rivolti verso l’Up”.

Una indagine ha mostrato che ci sono tre diverse tipologie di utenti che operano con le monete virtuali. I primi sono i riformisti e fanatici della tecnologia, schierati contro le grandi lobby bancarie e conviti che dopo la grande crisi finanziaria debba esserci una rivoluzione nel sistema della gestione del denaro. I secondi sono clienti che pensano che le regolamentazioni sui flussi di capitale siano troppo strette (più comunemente definiti “speculatori”). I terzi sono criminali che attraverso le cryptovalute riciclano il denaro sporco.

Le autorità Belghe hanno confiscato 1,050 BTC ma purtroppo non ci sono ancora procedure legali per rivendere le stesse. Tuttavia, questa iniziativa è vista positivamente all’interno della community delle cryptovalute. Infatti, la necessità di regolamentazioni sono la conferma che la diffusione delle stesse è qualcosa che gli stessi governi devono iniziare a considerare normale e legittimo.

Fonte: http://www.coinfox.info/news/6959-belgium-may-tighten-cryptocurrency-regulation

Author: Jacopo Sesana

Frequento il corso “Philosophy, International and Economics Studies” a Venezia, presso l’Università “Cà Foscari”. Scrivo per informarmi e per informare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *