La Banca centrale Europea, oggi, ha nuovamente messo in discussione la potenzialità della Blockchain e il suo possibile utilizzo nella strutture di mercato in un futuro prossimo.
La sua posizione è “aperta a considerare nuovi strumenti e modalità per migliorare le strutture di mercato. Tuttavia, qualsiasi tecnologia basata sul questa innovazione dovrà garantire un altissimo prerequisito nei campi di sicurezza ed efficienza. In questo momento di sviluppo, DLT non è abbastanza matura per gli standard richiesti dalle infrastrutture di mercato europee. La banca centrale europea è consapevole del costante sviluppo in questa materia, per tanto continuerà a monitorare gli sviluppi ad essa applicati per un futuro uso pratico del sistema DLT”. Questa posizione è molto simili a quelle esposta da Yves Mersch, membro del consiglio di amministrazione della BCE, il quale sottolineava il potenziale nel campo della cybersicurezza.

Author: Jacopo Sesana

Frequento il corso “Philosophy, International and Economics Studies” a Venezia, presso l’Università “Cà Foscari”. Scrivo per informarmi e per informare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *